spaghetto-pomodoro-piennolo-gaspe

Il pomodorino del piennolo del Vesuvio D.O.P. è uno dei prodotti dell’agricoltura campana più antichi, tanto da essere rappresentato persino sul presepe napoletano. Ha una forma ovale allungata, a pera o a cuore e viene usato in numerose ricette.

E’ un ingridiente essenziale in tanti piatti tipici napoletani ed è un prodotto che vanta di una lunga storia e tradizione. Viene usato per regalare un tocco inconfondibile e unico a piatti, grazie al suo retrogusto acidulo dovuto alla particolare concentrazione di zuccheri e sai minerali. Viene utilizzato pizze, bruschette, spaghetti, salse, ma anche sughi con il pesce etc.etc.

spaghetti-pomodori-piennolo-baccala

La leggenda narra addirittura che le sue radici si nutruno della lava del Vesuvio e che da questo il pomodoro ricava il suo colore “ardente” e il suo sapore particolare.

La coltivazione e la conservazione del Pomodorino

Per coltivare il pomodorino del piennolo del Vesuvio viene utilizzata una tecnica tradizionale: i pomodorini vengono legati a dei paletti di legno con del filo di ferro per evitare che le bacche tocchino terra e per fare in modo che i raggi del sole li irrorino uniformemente. Vengono raccolti quando il 70% di pomodorini sono rossi mentre gli altri verdi, ancora in fase di maturazione.

I pomodorini, grazie alla loro buccia spessa, possono essere conservati e restare freschi per molto tempo anche utilizzando la tecnica del Piennolo: vengono quindi formati dei “piennoli”, ovvero dei pendoli o grappoli, su un filo di canapa legato a cerchio che compongono un unico grappolo che viene conservato sospeso in luoghi asciutti e ventilati. In questo modo rimangono freschi fino alla primavera seguente all’anno della coltivazione.

pomodoro-piennolo

Un metodo per mantenere il prodotto a lunga conservazione, invece, è la conserva in vetro seguendo la tecnica della “Pacchetella“, un’antica ricetta familiare dell’area.

Lo spaghettone baccalà e pomodorini

E perchè non sfruttare il sapore unico e la qualità del pomodorino del Piennolo D.O.P. del Vesuvio anche per cucinare dei meravigliosi primi piatti a base di baccalà? Il nostro chef Vincenzo Russo non si è lasciato scappare di certo questa occasione creando una gustosa ricetta:  lo spaghettone “Gentile”con Baccalà Gaspè e pomodori del “Piennolo”. Un vero capolavoro.

LEAVE A REPLY